Procedura per un “Toccata e fuga” che si rispetti:
-scegli un posto (a caso o atteso da tempo non importa);
-staccati da tutto e tutti e dirigiti lì;
-restaci per un tempo minimo che ti permetta di ossigenare cuore e anima (diciamo un massimo di 24 ore);
goditi ogni singolo secondo senza utilizzare la parola “devo”;
-ritorna a casa più leggero.



Questa pagina non ha bisogno di molte spiegazioni, ma un concetto vorrei precisarlo lo stesso.

Così tante volte mi vengono ripetute frasi come “ma sei sempre in giro?” , o “ah, se facessi io la tua vita”, o ancora “fortunata te, che puoi non far niente e stare sempre in giro!”.
Ora, ci tengo a sottolineare onde esser fraintesa, che io non solo non trovi queste affermazioni fastidiose, ma che, addirittura, ne sia contenta. Non perché io possa permettermi di spostarmi continuamente come se i chilometri mi dessero danaro (magari), ma perché ogni volta penso che sì, sono soddisfatta, sono sempre in viaggio e amo la mia vita. Dalle mie toccata e fuga torno sempre piena di energie, super produttiva, più stimolata, consapevole e grata.
Perché?
Non perché qualcuno quel giorno lavorava e io no.
Non perché qualcuno pensa di poterselo permettere mai e io sì.
Non perché sono fortunata e agli altri queste cose non capitano mai.

Io ho scelto di regalare a me stessa la cosa più importante che ho e che avrò mai, il tempo.

Nel corso della vita centinaia e centinaia di persone incroceranno il nostro cammino, ma con una solamente lo attraverseremo totalmente e costantemente, noi stessi.
Tu e solo tu sarai sempre al tuo fianco quando starai male.
Tu e solo tu saprai esattamente che sapora abbia quella precisa gratificazione, quel momento che hai atteso a lungo, quella gioia che ti ha riempito il cuore.
Tu e solo tu saprai davvero definire le tue priorità e i tuoi obbiettivi di vita, anche chiedendo consigli ad altri, tu e solo tu sarai il tuo miglior confidente di te stesso, se accetterai di ascoltare la tua parte più profonda.

TU, sei il tuo più grande sostenitore.
TU, puoi diventare il tuo più grande ostacolo.


E allora donati sempre il meglio, la cosa più importante e inestimabile che esista al mondo, donati il tempo.

Ogni giorno ritagliati del tempo per prenderti cura di te, dal malumore, dalle ferite dell’anima, dall’ansia, da qualsiasi emozione negativa che cerchi di attanagliarti e prima di entrare in quel circolo vizioso e infinito che è la demotivatizzazione, reagisci.

Io non ci voglio entrare e, quindi, tutti i giorni mi regalo del tempo.
Certo, sono un essere umano anche io, ci sono diversi giorni in cui non vorrei alzarmi dal letto, in cui anziché riposare mi giro e rigiro per ore, pensando a tutte le cose che avrei da fare. E poi, una volta obbligata a guardare in faccia la giornata mi muovo più lenta di un brapido e senza stimolo alcuno. Capita.

Ma poi reagisco. Mi dedico del tempo e penso “ok, cosa mi attiverebbe?”
Certo, non sempre possiamo mollare tutto e andarcene, non sarebbe neanche troppo maturo. Però possiamo tagliarci 15 minuti e cercare il posto dove andare non appena riusciremo a ritargliarci più tempo, quel museo di cui tutti parlano ad esempio, o quel lago di cui tutti pubblicano le foto su Instagram, o ancora quel ristorante che mi compare tutti i giorni nella home di facebook.

Ora, torniamo a noi. Ognuno è differente e speciale nella sua unicità, è normale che ci rendano felici e appagati cose differenti. A te cosa piace fare? Ti piace prenderti cura del tuo corpo, magari con dei trattamenti di bellezza? ti piace fare sport? magari hai una passione creativa, che NON IMPORTA se non sfocia nel tuo più grande talento, importa che ti renda sereno, energico e pieno di gratitudine. Ok, pensa a quella cosa. Al volontariato, agli animali, alla ceramica, alla cucina, ai quiz, alle pulizie, a qualsiasi cosa. Ecco, ora dimmi, cerchi di farlo più spesso che puoi?
E ora dimmi… puoi biasimarmi se “sono sempre in giro”? 😁

Amati.
Sei l’unica persona che ti è vicina da quando sei nato e l’unica che rimarrà al tuo fianco per il resto della tua vita.


Giada. ☀
NB Nel menù principale vai alla voce Diario di viaggio per leggere tutti gli articoli delle mie “toccate e fuga”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: